L’unico accessorio di cui hai veramente bisogno con un Mac M1 o successivo

Se hai un MacBook o un Mac con le porte USB-C (processore M1 o successivo) o Thunderbolt 4, probabilmente ti starai sicuramente impazzendo per usare tutta una serie di accessori che avevi prima di passare al tuo nuovo computer Apple, che sia un MacBook Pro, un MacBook Air, un iMac, o un Mac mini non ha importanza, il problema è sempre lo stesso: utilizzare tutti quei stramaledetti accessori (purtroppo utili) che negli anni hai acquistato e che ancora utilizzano un cavetto USB “normale” (USB-A), quello piatto con gli estremi rettangolari per intenderci.

Ma non temere, ho la soluzione per te! Ho risolto il problema in modo brillante con un acquisto da pochi euro su Amazon.

Probabilmente come me hai acquistato una specie di “multipresa” (chiamata HUB guarda qui) con millemila buchi (porte) diversi per collegare cavetti USB, HDMI, schedine fotografiche, monitor VGA e chissà quanti altri formati, ma spesso e volentieri, l’Hub è fastidioso, nonché ingombrante da portare in giro. Poi un giorno lo lascia nello studio, l’altro nella borsa, lo ritrovi sotto al divano, i tuoi figlio o il tuo partner lo prendono per il loro Mac, insomma una disperazione. Per non parlare del fatto che potresti perderlo facilmente.

E allora ecco l’accessorio chiave che fa per te e del quale da oggi in poi non potrai più fare a meno.

Ti presento l’accessorio chiave che non potrai più fare a meno di avere: l’adattatore USB-C a USB.

Adattatore USB-A USB-C per computer Apple M1

Si tratta di un piccolo dispositivo a forma di “piruletto” che puoi infilare nell’estremità del cavetto USB del tuo vecchio dispositivo, come stampanti, hard disk o penne USB, per convertire la connessione da USB-A a USB-C e renderla compatibile con il tuo nuovo e sfavillante MacBook con porte USB-C.

Quello che vedi in foto è proprio quello che ho acquistato io per usarlo con i computer Apple della famiglia, è molto comodo e disponibile nei colori abbinabili con il colore del tuo portatile o iMac, infatti è disponibile nelle colorazioni argento, blu, grigio, mezzanotte, oro rosa e luce stellare

Puoi acquistarlo subito su Amazon e scegliere il colore che preferisci.

Il vantaggio di questa soluzione è che questi adattatori sono economici, quindi puoi acquistarne diverse quantità e lasciarli attaccati ai tuoi vecchi dispositivi. In questo modo, non dovrai più preoccuparti di dover cercare un adattatore ogni volta che devi utilizzare un vecchio dispositivo.

Adattatore UBB per iPad

Quasi quasi mi dimenticavo, puoi usare questo tipo di adattatori se hai un iPad Pro e vuoi collegarci una pennetta USB o qualsiasi altro dispositivo che possa essere compatibile con l’iPad Pro

Che differenza c’è tra Thunderbolt 4 e USB-C?

Ma qual è la differenza tra Thunderbolt 4 e USB-C? Per i neofiti, la porta Thunderbolt 4 ha la stessa forma della USB-C, ma è distinguibile dalla USB-C per la presenza del simbolo di un fulmine accanto ad essa. Questo standard, sviluppato congiuntamente da Intel e Apple, consente un trasferimento file molto più veloce rispetto all’USB-C, ma in linea di massima utilizza gli stessi tipi di adattatori. Tuttavia, se i tuoi dati passano attraverso un cavo USB-A, la velocità di trasferimento dipenderà dal dispositivo di partenza e non da quello di arrivo, quindi è fondamenterebbero inutile prendere un accessorio più costoso.

In ogni caso, con l’adattatore USB-C a USB, avrai la soluzione perfetta per utilizzare tutti i tuoi vecchi dispositivi USB-A con il tuo nuovo MacBook o Mac con porte USB-C o Thunderbolt 4.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *